Italiano

FONTI D’ACQUA DELLA PRADA

Nell’ambito delle iniziative tendenti a valorizzare i luoghi e le tradizioni locali il Comune di Cimolais, in collaborazione con l’Ecomuseo Lis Aganis e l’Istituto comprensivo di Claut, ha elaborato un percorso inteso a valorizzare i corsi d’acqua della località “Prada”. Lo scopo principale del progetto è quello di far conoscere ai giovani i luoghi “vissuti” d un tempo, dove c’erano stavoli e case e dove la gente abitualmente dimorava per quattro-cinque mesi all’anno. Purtroppo il completo abbandono dell’agricoltura ha fatto si che questi zone siano ora completamente abbandonate e che quelli che erano fabbricati utilizzati, stiano diventano dei ruderi. Anche le fonti d’acqua dove i nostri avi andavano abitualmente a rifornirsi, sia durante i lavori nei campi in primavera e d’estate, sia in autunno nel lavoro dei boschi, sono ora scarsamente visibili. Per questo si è ritenuto di mettere in pristino, in collaborazione con il gruppo alpini di Cimolais, la fonte del Sciol de Murot, di proprietà della famiglia De Roni, ma adoperata, a suo tempo, abitualmente da tutte le persone che lavoravano in loco; si diceva che l’acqua della fonte fosse ottima e chi aveva l’occasione la portava anche sulla tavola della casa in paese. Le scuole hanno potuto verificare in un sopralluogo a maggio lo stato di abbandono del sito e la scarsa visibilità della sorgente; a settembre, in una seconda visita del sito, successiva ai lavori di pulizia, la buona visibilità delle due sorgenti. A proseguo dell’attività verrà realizzato un laboratorio di analisi delle acque delle due sorgenti, per verificarne le proprietà ed eventualmente dimostrare se vi sono delle differenze, così come riferitoci dai nostri testimoni storici, che ci hanno ribadito che solo la fonte di sinistra è “buona” mentre l’altra può dare dei disturbi gastrointestinali. Dai risultati delle analisi potremmo verificare la fondatezza delle fonti verbali. A completare il percorso sono state posizionate altre 4 tabelle che indicano i più importanti torrenti della Prada : Tremenigia, Corona, Murot, Roncat e Sedesane.

***

As part of the initiatives aimed at enhancing the places and traditions of the municipality of Cimolais, in cooperation with the Eco- museum Lis Aganis and Istituto comprensivo of Claut, has developed a path intended to enhance the waterways of the locality "Prada". The main purpose of the project is to introduce young people to places "lived" a time where there were tables and homes and where people habitually dwelt for four to five months a year. Unfortunately, the complete abandonment of agriculture has meant that these zones are now completely abandoned and that those buildings occupied, become ruins. Also water sources where our ancestors were routinely to source both during the work in the fields in the spring and summer and in autumn in the working in the Woods, are now dimly visible. For this reason it was decided to put in pristine, in cooperation with the Alpine group of Cimolais, the source of Sciol de Murot, owned by the family De Roni, but used regularly from all the people who worked in the loco; It was said that the water was great and those who had the opportunity take her on the table of the House in the country. The schools have been able to verify in an inspection in May the state of abandonment of the site and poor visibility of the source; in September, on a second visit of the site, next to the cleaning work, the good visibility of the two sources. In continuation of the activity will be carried out a water analysis laboratory of the two sources, to verify its properties and possibly prove if there are differences, as well as reported by our historical witnesses, which they reiterated that only the left source is "good" while the other can give gastrointestinal disorders. From the results of the analysis, we could verify the validity of verbal sources. To complete the course were positioned 4 other tables showing the most important streams of Prada: Tremenigia, Corona, Murot, Roncat and Sedesane.